TARIFFE GAS

Servizio di Tutela gas: ecco di cosa si tratta

Il decreto legislativo numero 164 del 23 maggio 2000 ha dato il via al processo di liberalizzazione del mercato del gas: i consumatori possono scegliere liberamente il proprio fornitore e l'offerta più in linea con le proprie esigenze, avvalendosi, ad esempio, del comparatore tariffe gas messo a disposizione dall'ARERA. Gli utenti che non hanno ancora aderito al mercato libero gas restano nel mercato tutelato e hanno accesso al gas alle condizioni economiche e contrattuali fissate dall'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente. Il processo di liberalizzazione giungerà al definitivo completamento il primo gennaio del 2022 (salvo eventuali proroghe), la data che decreterà la definitiva scomparsa della Tutela gas e il passaggio obbligatorio al mercato libero degli utenti del mercato tutelato. Ecco una breve guida per sapere di più sulle tariffe del gas legate alla Tutela e per conoscere i non trascurabili vantaggi che fanno da cornice al passaggio al mercato libero.

Le tariffe del gas: come e da chi vengono stabilite

Il prezzo del gas nel servizio di tutela viene stabilito ed aggiornato trimestralmente dall'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) in base all'oscillazione del prezzo del petrolio sui mercati internazionali dei prodotti petroliferi. L'aggiornamento tariffario può tradursi in un incremento o in un calo dei costi a carico dei consumatori finali che troveranno direttamente nella bolletta del gas l'adeguamento delle condizioni tariffarie. Ad incidere sul prezzo di mercato del gas sono principalmente tre fattori che riflettono le condizioni d'indicizzazione dei contratti a lungo termine con i grandi produttori di gas: il prezzo del gas sui mercati internazionali organizzati, il prezzo dei prodotti petroliferi e il cambio euro/dollaro.

Mercato tutelato e mercato libero del gas a confronto

Nel mercato tutelato le tariffe sono aggiornate ogni trimestre dall'Autorità, nel mercato libero, invece, il costo di vendita della materia prima gas (e non quello relativo al trasporto e alla produzione che viene fissato dall'ARERA) è determinato dai fornitori che, in concorrenza tra di loro, offrono piani tariffari molto convenienti così come avviene anche nel caso di offerte gas per aziende. Vi è la possibilità di scegliere tra il prezzo fisso per mettersi al riparo dalle variazioni di prezzo del mercato e il prezzo variabile per approfittare delle eventuali riduzioni di prezzo dovute all'incontro tra domanda ed offerta. Inoltre, per effetto dell'abolizione del servizio di Tutela gas, il passaggio al mercato libero non comporta costi a carico dell'utente o interruzioni del servizio.

Come passare al mercato libero

Passare al mercato libero consente di scegliere il proprio fornitore e di confrontarsi con una vasta rosa di offerte gas per individuare la tariffa più in linea con le proprie esigenze. VIVIweb Gas è la vantaggiosa offerta di VIVI energia che ti permette di beneficiare di uno sconto importante sulla materia prima rispetto al prezzo di tutela, garantito per un anno e di ricevere un buono regalo del valore di 25 euro da spendere per i tuoi acquisti online (operazione a premi valida fino al 31/12/19). In più, usufruisci del prezzo fisso per 12 mesi alle migliori condizioni di mercato al momento della sottoscrizione dell'offerta e, grazie alla fattura mensile via e-mail, tieni sotto controllo i tuoi consumi. Tra i servizi esclusivi e su misura riservati ai clienti, potrai fare affidamento sul programma T.V.T.B che premia la tua fedeltà e su App VIVI energia per gestire senza stress la fornitura ovunque tu sia.

Il contenuto è a scopo informativo per cui VIVI energia S.p.A. non si assume la responsabilità in caso di errori/omissioni e invita sempre il cliente a visitare il sito di Arera per qualsiasi verifica o approfondimento.