FORNITORI GAS

Il mercato libero del gas e i suoi non trascurabili vantaggi

Il processo di liberalizzazione del mercato dell'energia e del gas è prossimo al definitivo completamento: il 2022, salvo eventuali modifiche, decreterà lo stop del Servizio di Tutela e il passaggio obbligatorio al mercato libero per tutti gli utenti. Numerosi sono i vantaggi legati alla fine del mercato tutelato: i clienti hanno la possibilità di scegliere liberamente da chi rifornirsi, accordando preferenza all'offerta più in linea con le proprie esigenze. I fornitori di gas sono numerosi: operando in concorrenza tra di loro, ogni fornitore decide in autonomia il prezzo della materia prima. Le compagnie gas sono spronate non solo a proporre tariffe basse, ma anche a offrire servizi aggiuntivi, a garantire un servizio clienti di qualità e a riservare ai nuovi clienti promozioni o bonus. Ecco una breve guida con alcuni utili consigli per scegliere il miglior fornitore di gas e, di conseguenza, per ricevere una bolletta gas più leggera.

fornitori di gas: ecco di cosa si occupano

I fornitori si occupano della vendita del gas: è proprio con la società di vendita che il cliente finale stipula il contratto di fornitura gas. I fornitori non vanno confusi con i distributori ai quali, invece, compete la gestione e il mantenimento della rete del gas. Nel caso l'utente decida di cambiare fornitore, il distributore rimarrà lo stesso perché legato alla zona geografica di residenza del cliente. Per effetto della liberalizzazione del mercato dell'energia e del gas, sono sempre più numerose le società che si occupano della vendita al dettaglio di luce e gas al cliente finale. Altrettanto elevato è il numero di proposte di fornitura disponibili sul mercato: per quanto riguarda il prezzo del gas nel mercato libero, il fornitore può fissare il solo costo di vendita del gas e non quello relativo a trasporto e produzione che, invece, viene stabilito dall'ARERA.

Fornitura gas: come individuare la migliore tariffa gas

Molteplici sono gli elementi da prendere in considerazione per scegliere il miglior fornitore gas. Innanzitutto, il prezzo della materia prima gas (la voce che dipende in toto dal fornitore e che incide maggiormente sul prezzo finale della fattura) e la presenza di servizi aggiuntivi come la possibilità di gestire la fornitura online. Più nello specifico, è importante valutare se le tariffe del gas dichiarate nell'offerta corrispondono ad una tariffa onnicomprensiva o se, invece, i costi dichiarati non includano le spese di servizio. Data l'indiscussa comodità di interfacciarsi con un solo interlocutore che gestisce le utenze gas e luce, l'opportunità di sottoscrivere con il medesimo fornitore un'offerta congiunta è un fattore da ponderare con attenzione. E, aspetti non certo ultimi per importanza, meritano di essere considerati i metodi di pagamento disponibili e le tempistiche di attivazione del contratto gas.

Ecco come cambiare il fornitore

Che si tratti di gas domestico o che la fornitura riguardi il gas per le aziende, il passaggio ad un altro fornitore è semplice e veloce: è il nuovo fornitore che si fa carico di tutti gli adempimenti finalizzati al cambio. La chiusura del vecchio contratto è gratuita e non comporta alcuna penale. Il contatore del gas non viene sostituito e non sono previsti lavori sull'impianto esterno fino al contatore né sull'impianto interno. Non si verifica alcuna interruzione del servizio e l'erogazione del gas è regolare durante il passaggio. Le informazioni da comunicare al nuovo gestore sono i dati anagrafici, il codice fiscale e l'IBAN per l'eventuale domiciliazione bancaria. È importante avere a portata di mano l'ultima bolletta per reperire, tra i dati della fornitura, il codice PDR, ossia il codice identificativo ed univoco dell'allaccio alla rete a metano. Per quanto riguarda le tempistiche, se si tratta di un'utenza gas domestica, il cambio ha luogo dopo un mese (dal primo giorno del mese successivo alla sottoscrizione del contratto). In caso di fornitura non domestica, il passaggio è effettuato al massimo entro tre mesi.

Tanti buoni motivi per scegliere VIVI energia per la fornitura del gas

VIVIweb Gas di VIVI energia è la conveniente offerta che ti permette di avere un notevole risparmio sulla bolletta del gas. Tra i tratti distintivi di questa offerta limitata web per i passaggi da altro operatore, occupano il podio lo sconto sulla materia prima garantito per tutto l'anno, il prezzo bloccato per 12 mesi alle migliori condizioni di mercato al momento della sottoscrizione dell'offerta e la fatturazione mensile via e-mail per tenere sotto controllo i consumi. In più, il programma fedeltà T.V.T.B. e l'app VIVI energia per gestire ovunque la fornitura sono servizi esclusivi che ti faranno sentire un cliente speciale.

Il contenuto è a scopo informativo per cui Vivigas S.p.A. non si assume la responsabilità in caso di errori/omissioni e invita sempre il cliente a visitare il sito di Arera per qualsiasi verifica o approfondimento.