GESTORI LUCE E GAS

Gestori luce e gas: mercato libero o tutelato?

Da gennaio 2024, salvo proroghe, il mercato dell’energia elettrica e del gas italiano saluterà definitivamente il servizio di maggior tutela (elettrico) e il servizio di tutela (gas) a favore di quello libero: da quel momento in poi tutte le utenze luce e gas verranno gestite al di fuori del mercato tutelato. Attualmente i due tipi di mercato, tutelato e libero, coesistono per permettere, a chi ancora non lo ha fatto, di scegliere il proprio fornitore luce e gas del libero mercato. La principale differenza tra i due mercati riguarda il costo del gas e il prezzo dell’energia elettrica, che nel mercato tutelato vengono stabiliti dall’Autorità (ARERA) e aggiornati ogni tre mesi, nel mercato libero invece sono definiti dai singoli gestori e possono rimanere bloccati per un certo periodo di tempo. Con l’evidente conseguenza che la progressiva liberalizzazione del mercato energetico permetterà ai singoli utenti di scegliere il fornitore capace di offrire i prezzi e le condizioni contrattuali più convenienti. Scegliere liberamente la compagnia più vicina alle proprie esigenze di consumo è una grande opportunità e diventa fondamentale per risparmiare energia elettrica e metano, tagliando così i costi in bolletta.

Confronto tariffe luce e gas: il portale ARERA

Orientarsi in un mercato pieno di offerte luce e gas molto competitive potrebbe generare confusione e rendere non proprio facile la scelta dei propri gestori di energia elettrica e gas. Ecco perché il portale offerte ARERA mette a disposizione dei clienti un comparatore di tariffe luce e gas completamente gratuito e accessibile da ogni dispositivo. Il suo utilizzo è molto intuitivo: basta inserire il proprio Cap e scegliere il tipo di offerta, il prezzo fisso o indicizzato e il tipo di utenza (domestica o di altro genere, tariffa residente o non residente), e il sistema propone tutte le offerte del mercato dopo un confronto tra le tariffe di circa 400 gestori gas e luce presenti sul territorio.

Come scegliere il miglior gestore luce e gas

Per individuare il miglior gestore del mercato libero sarà sufficiente tenere d’occhio alcuni parametri fondamentali per prendere una decisione chiara e consapevole.

  • Il costo della materia prima, cioè il prezzo del gas e della luce, che appartengono ai costi variabili, gli unici cioè a cambiare da un fornitore all’altro perché definiti liberamente da ogni compagnia.
  • La possibilità di sottoscrivere un contratto Dual Fuel, ovvero un solo gestore per gas e luce con tutti i benefici che ne deriveranno: un’unica bolletta per gestire i consumi, semplificazione dei pagamenti e dei processi di attivazione, abbattimento dei tempi di spedizione della fattura, agevolazioni, bonus e tariffe migliori grazie al guadagno ottenuto dalla gestione di due utenze in un’unica soluzione.
  • I servizi aggiuntivi (buoni sconto, programmi fedeltà o assicurazioni per proteggere gli impianti di casa) previsti dalle compagnie di energia aderenti al mercato libero e assenti in quello tutelato.

I vantaggi delle offerte luce e gas di VIVI energia

Scegliere VIVI energia come gestore luce e gas conviene da tutti i punti di vista. Oltre a poter usufruire del prezzo scontato della materia prima, tutti i clienti possono scegliere l’offerta (domestica, o business) più adatta alle proprie esigenze e approfittare di una vasta gamma di servizi extra: il programma fedeltà VIVI Vip che premia gli utenti più fedeli con viaggi, shopping, cura della persona e tempo libero a prezzi ridotti; l'app VIVI energia per controllare tutti i propri consumi; la sicurezza di usare energia green e la possibilità di installare un impianto fotovoltaico.

Cambio gestore luce e gas: come fare

Per chi vuole approfittare della comodità di un unico gestore per luce e gas, VIVIweb LuceGas Flex è la risposta perfetta che unisce i vantaggi delle due offerte in un’unica soluzione. Il prezzo indicizzato è sempre aggiornato all'andamento del mercato, la fatturazione è mensile e a questo si aggiungono tutti i servizi riservati agli utenti VIVI energia. Cambiare gestore luce e gas è semplice: per sottoscrivere l’offerta online ti servono pochi minuti e VIVI energia si occuperà di tutte le pratiche necessarie al passaggio dal vecchio al nuovo fornitore. Ricordati però di tenere a portata di mano:

  • il codice POD, per il cambio del gestore di energia elettrica (si trova su una vecchia bolletta o sul display del contatore),
  • il codice PDR per il cambio del gestore gas (si trova su una vecchia bolletta),
  • l’indirizzo mail, se si attiva un’offerta online,
  • il codice Iban dell’intestatario del contratto di fornitura, per la domiciliazione bancaria dei pagamenti,
  • un documento che attesti la proprietà o il legittimo possesso dell'immobile (es. contratto di locazione o di comodato).

Il contenuto è a scopo informativo per cui Vivigas S.p.A. non si assume la responsabilità in caso di errori/omissioni e invita sempre il cliente a visitare il sito di Arera per qualsiasi verifica o approfondimento.