BIOEDILIZIA

La bioedilizia ridefinisce il concetto di casa

Si sente sempre più spesso parlare di bioedilizia come alternativa all'architettura tradizionale. Ma esattamente di cosa si tratta e quali sono i vantaggi della scelta di metodi costruttivi sostenibili? La bioedilizia (altrimenti detta bioarchitettura) concretizza la modalità di progettazione e di costruzione di edifici green. L'obiettivo perseguito è rendere la casa più salutare e ridurre l'impatto sull'ambiente delle costruzioni attraverso l'uso di materiali naturali e il ricorso a tecniche costruttive in grado di abbattere i costi e i consumi energetici. In una casa passiva camminano di pari passo maggiore sostenibilità ed efficienza energetica.

Alla scoperta dei principi fondamentali della bioedilizia

La bioarchitettura si fonda su alcuni principi generali, tutti riconducibili al bisogno di vivere in un ambiente salubre in cui le risorse sono utilizzate con attenzione. Vero caposaldo è il principio della sostenibilità che impone l'impiego lungimirante dei materiali, con un'immissione minima di sostanze inquinanti e una riduzione progressiva delle risorse non rinnovabili. Fondamentale è, poi, un approccio integrato: tutti i protagonisti del progetto edilizio (costruttori, architetti, artigiani e fornitori) devono collaborare fattivamente nella realizzazione di un'opera sostenibile. La bioedilizia mira alla creazione di case ecosostenibili che diventino parte integrante del territorio: per questo è importante tenere conto dei vincoli ambientali, come orientamento, disposizione degli edifici e degli alberi nelle vicinanze e quantità di illuminazione naturale. Altrettanto importante è la scelta di materiali in grado di impattare il meno possibile sull'ambiente e che siano di facile smaltimento a fine ciclo vitale. Il risparmio energetico è alla base della bioedilizia: via libera, allora, agli impianti che sfruttano energie di tipo rinnovabile, alla ventilazione naturale e a un buon isolamento termico. E, aspetto non certo ultimo per importanza, una casa green offre l'opportunità di vivere in uno spazio armonioso dal punto di vista termico e acustico, privo di campi elettromagnetici e con una buona qualità dell'aria e dell'acqua.

Ecco quali sono i materiali utilizzati in bioedilizia

Il legno è il materiale prediletto dalla bioarchitettura, in considerazione delle sue proprietà isolanti e della sua durata illimitata. Anche la paglia, la terra battuta, le fibre di canapa e il bambù si rivelano ottimi sostituti di altri materiali da costruzione più inquinanti. Le costruzioni in bioedilizia prediligono per il riscaldamento i pannelli solari termici, gli impianti a biomasse e l'energia geotermica, mentre per l'energia elettrica un impianto fotovoltaico è garanzia della produzione di energia pulita e rinnovabile.

Gli innumerevoli vantaggi della bioarchitettura

Le case in bioedilizia assicurano benefici ambientali tutt'altro che marginali. Le costruzioni eco-compatibili, infatti, garantiscono la riduzione delle emissioni di CO2, il miglioramento della qualità dell'aria e dell'acqua e minori sprechi di energia, oltre alla conservazione delle risorse naturali e alla protezione della biodiversità e degli ecosistemi. Non sono trascurabili neppure i vantaggi economici in termini di riduzione dei costi di costruzione, dei costi operativi e dei consumi energetici. Per quanto riguarda i benefici sociali, in una casa costruita secondo i canoni della bioarchitettura si tocca con mano un miglioramento della qualità di vita da ricondurre al maggiore comfort abitativo.

Tutto quello che c'è da sapere sui costi delle case in bioedilizia

Una casa sostenibile è una casa di qualità in grado di durare nel tempo, in quanto munita di un valore intrinseco e realizzata nel rispetto dei più rigorosi standard. Va da sé che i costi legati alla progettazione e alla costruzione non sono irrisori. Tra i fattori che incidono sul prezzo, le voci di spesa che costringono a mettere mano al portafoglio sono quelle legate alla tecnica di costruzione, alle finiture e ai materiali prescelti per ridurre l'uso di sostanze artificiali e pericolose per la salute. Quale positivo rovescio della medaglia, a fronte di una spesa iniziale tendenzialmente maggiore, i costi sostenuti sono destinati ad essere ammortizzati nel tempo grazie al ridotto consumo energetico e al conseguente risparmio visibile nelle spese di gestione.

VIVIweb LuceGas, l'offerta di VIVI energia con energia 100% green

Le fonti di energia rinnovabile concretizzano l'energia del futuro. Scegliere le energie pulite (a partire dall'energia solare) significa fare una scelta responsabile per ridurre l'impatto ambientale ed abbattere le emissioni di CO2. In questa prospettiva, è importante optare per un fornitore che metta a disposizione offerte con energia 100% green. È il caso di VIVIweb LuceGas, la conveniente offerta di VIVI energia che fa risparmiare grazie allo sconto sulla materia prima. Per la componente luce utilizzi solo energia proveniente da fonti rinnovabili e, per merito della fatturazione mensile online con un'unica bolletta gas e luce, tieni sotto controllo tutti i tuoi consumi. Puoi scegliere la tariffa monoraria se non vuoi avere vincoli di orario oppure l'opzione bioraria se consumi maggiormente di sera e nel fine settimana. Grazie all'App VIVI energia gestisci comodamente la tua fornitura e con Prontoweb tieni d'occhio lo stato delle richieste effettuate online e le scadenze.

Il contenuto è a scopo informativo per cui Vivigas S.p.A. non si assume la responsabilità in caso di errori/omissioni e invita sempre il cliente a visitare il sito di Arera per qualsiasi verifica o approfondimento.