CONSUMO FRIGORIFERO

Quanto consuma un frigorifero?

Il frigorifero è uno degli elettrodomestici più importanti che abbiamo in casa ma anche un apparecchio elettrico ″energivoro″ ovvero in grado di influire in modo significativo in bolletta. Per utilizzarlo in modo intelligente è necessario conoscere i modelli presenti sul mercato.

Uno dei modelli più diffusi è il frigorifero a due porte, formato da uno scomparto frigorifero e uno congelatore. I modelli più recenti sono formati da due motori separati per cui è possibile utilizzare soltanto una parte dell'elettrodomestico, con un notevole risparmio in bolletta.

Il frigorifero combinato invece è formato da due vani: il frigo è in alto mentre il congelatore, suddiviso solitamente in tre cassetti, è in basso. La temperatura può essere regolata in modo indipendente e le prestazioni sono ottimali. Questa tipologia di elettrodomestico è acquistabile con funzionalità avanzate. Pensiamo, ad esempio, al clima diversificato in base all'alimento da conservare oppure al no-frost, che evita la formazione di ghiaccio e brina sugli alimenti. Il frigorifero da incasso deve essere posizionato all'interno del mobile cucina; in questo caso, per formulare una previsione sull’impatto in bolletta, è necessario valutare le dimensioni dell'elettrodomestico.

Infine, tra le tipologie più note, ricordiamo il frigorifero americano che può essere a quattro porte oppure side-by-side. Non è un frigorifero a basso consumo, soprattutto per quanto riguarda le dimensioni che sono maggiori rispetto gli altri modelli. In questo caso, a far la differenza, è la classe energetica alla quale appartiene.

Come calcolare il consumo energetico del frigorifero

Per scoprire come calcolare il consumo di un frigorifero, è necessario valutare alcuni fattori. Da un punto di vista generale, possiamo affermare che questo elettrodomestico, acceso 24 ore su 24, consuma in media dai 100 ai 240 W. Il consumo giornaliero del frigorifero è compreso tra 1 e 2 kW; questi valori sono influenzati però dall'età del nostro apparecchio ma soprattutto dalla classe di efficienza energetica. I frigoriferi a basso consumo sono quelli che appartengono alle classi A+ fino alla A+++. Per sapere quanto consuma il frigorifero non dobbiamo far altro che eseguire una semplice operazione. Si parte dal prezzo del kWh (reperibile sul contratto stipulato con il fornitore luce) e lo si moltiplica per il consumo medio del frigo in Watt.

Quali sono i fattori che incidono sul consumo di energia elettrica del frigorifero?

Esistono una serie di fattori che incidono in modo significativo sul consumo del frigorifero come, ad esempio, la sua vicinanza a eventuali fonti di calore o la capacità di raffreddamento, necessaria per ottimizzare i consumi senza incidere sulle prestazioni. Non dimentichiamo inoltre le dimensioni ma anche la capacità dell'elettrodomestico di mantenere una corretta stabilità della temperatura interna al variare delle condizioni climatiche esterne.

Come ridurre il consumo energetico del frigorifero

Come risparmiare energia con il frigorifero? La cosa fondamentale è acquistare un modello efficiente dal punto di vista energetico ma non solo. Esistono dei piccoli accorgimenti che permettono di ridurre i costi in bolletta:

  • Controllare che le guarnizioni del nostro elettrodomestico non siano logore oppure rotte perché potrebbero verificarsi delle perdite di aria fredda;
  • Raffreddare completamente il cibo prima di riporlo nel frigo;
  • Lasciare una distanza di 5/6cm dalla parete in modo che l’aria calda generata dal frigorifero possa circolare liberamente, senza sforzare inutilmente il compressore;
  • Evitare di aprire spesso il frigo.

Ricordiamo inoltre che è fondamentale capire come regolare il frigorifero. La temperatura ideale del frigorifero è di 5 °C e di -15°C per il freezer, due soglie ottimali per una corretta conservazione degli alimenti e per ridurre il consumo medio del frigorifero.

VIVIweb Luce di VIVI energia: risparmiare con le tariffe elettriche più convenienti

Il frigorifero può incidere fino al 20% sui consumi in bolletta. Utilizzare alcuni accorgimenti e acquistare un modello ad alta efficienza energetica sono i presupposti indispensabili per limitare i costi. Esiste un ulteriore modo per ottenere un importante risparmio energetico: scegli VIVIweb Luce di VIVI energia! La nostra proposta è semplice ma soprattutto trasparente. La soluzione tra tariffa monoraria o bioraria, la fatturazione mensile, la comodità di poter gestire le tue forniture con un click grazie alla nostra App e la fornitura green sono altri vantaggi che completano l'offerta.

Il contenuto è a scopo informativo per cui Vivigas S.p.A. non si assume la responsabilità in caso di errori/omissioni e invita sempre il cliente a visitare il sito di Arera per qualsiasi verifica o approfondimento.